VITTORIA SCHISANO: “Il mio percorso per diventare donna”

redazione 31 gennaio 2013

Vittoria Schisano, al secolo Giuseppe, ha raccontato ieri a Pomeriggio Cinque il percorso che l’ha “portata” a voler diventare donna, sebbene non abbia portato a termine l’operazione chirurgica per il cambio di sesso: Non credo che sia un organo sessuale che ti rende maschio o femmina, ma è ciò che sei nella testa, che sei realmente, aveva dichiarato Vittoria un po’ di tempo fa a Verissimo.

1311 VITTORIA SCHISANO: Il mio percorso per diventare donna

UN PERCORSO DIFFICILE - Come per Efe Bal, considerata la transessuale più bella, Vittoria a primo impatto pare una donna a tutti gli effetti. Solo osservandola meglio s’intuisce che un tempo era un uomo. Un percorso difficile il suo, e questo ovviamente vale per tutte le persone che decidono di attraversare questa strada. Ho vissuto la mia infanzia e la mia adolescenza in maniera serena, ha raccontato Schisano a Barbara D’Urso, Pensavo di essere eterosessuale. Col tempo, però, Giuseppe ha capito di essere attratto dagli uomini: La prima volta che ho avuto una pulsione completa è stata verso un uomo ed è capitato a 18 anni. Vivevo le storie con le ragazzine a causa dell’educazione che avevo ricevuto: i maschi vanno con le femmine. Mi sono reso conto che mi stavo innamorando di un uomo e di essere omosessuale. E ho vissuto il tutto con molta serenità. Ma c’erano delle cose che non capivo: la mia testa, il mio cuore, erano femmina. All’inizio è stato decisamente complicato, ma andando avanti Giuseppe è riuscito ad accettare il tutto, e con lui tutta la sua famiglia, che per amore di Giuseppe si è sforzata a comprenderlo. Giuseppe faceva finta di essere Giuseppe, modificava la sua voce, modificava il modo di vestirsi, perché aveva paura che potesse venir fuori questa femminilità che comunque c’è stata, sempre: ora, invece, Giuseppe non c’è più e l’attrice 30enne è solo Vittoria.

 VITTORIA SCHISANO: Il mio percorso per diventare donna

Tags: , , , , , ,