USA, Pena di morte: condannato soffre per due ore prima di spegnersi

redazione 24 luglio 2014

Un’agonia durata tanto, troppo; un’agonia che fa insorgere la polemica contro la pena di morte negli USA.

Joseph Wood USA, Pena di morte: condannato soffre per due ore prima di spegnersi

Si chiamava Joseph Wood, detenuto dell’Arizona, e oggi il mondo intero parla di lui: erano le 13.52 locali (22.52 in Italia) quando all’uomo, condannato alla pena di morte per duplice omicidio, è stata somministrata l’iniezione letale. Una pratica diffusa negli Stati Uniti, ma che mai prima d’ora aveva impiegato tanto tempo per portare al decesso un condannato: Joseph ha affrontato 2 ore di sofferenza prima di spegnersi per sempre. Tra la somministrazione e la morte (dichiarata ufficialmente alle 15.49) è passato troppo tempo, poiché di solito si considera che l’esecuzione venga portata a termine in 10 minuti.

Wood avrebbe trascorso le sue ultime due ore di vita rantolando e ansimando in preda al dolore e all’agonia. E ora questo episodio solleva inevitabilmente una grande polemica: si punta il dito non solo sui “boia inesperti”, ma soprattutto sull’uso di farmaci artigianali, realizzati da laboratori “anonimi”.

 

© Social Channel

Tags: , ,