Unioni civili ed adozioni: ecco chi le vuole e chi no

redazione 18 ottobre 2015

 Unioni civili ed adozioni: ecco chi le vuole e chi noUnioni civili ed adozioni. Si accende la polemica nel governo. Ed anche la Chiesa fa sentire la sua voce.

“Sappiamo che questi sono temi sui quali c’è una coscienza individuale che deve essere rispettata”. Così il ministro Boschi. “Ieri ho detto una cosa semplice:bisogna eliminare la battaglia ideologica, le unioni civili non fanno parte del programma governo, non c’è posizione di maggioranza ma la legge va fatta, cercando accordo ampio in Parlamento”. “Sulla stepchild adoption ci sono opinioni diverse e trasversali. Il Pd probabilmente lascerà libertà di coscienza su questo tema”.

Il M5Stelle spinge per accelerare la discussione in aula.

“Noi siamo per i diritti lo abbiamo detto in aula mille volte,siamo per le unioni civili,quindi ci troveremo nella condizione di fare il bene delle persone che aspettano da 20-30 anni. Il sottoscritto ha chiesto di inziare a discutere la proposta Cirinnà martedì e chiuderla giovedì, è il Pd che non vuole”. Lo ha detto il capogruppo al Senato del M5S Castaldi, a Imola. “Quindi le loro sono solo chiacchiere.Il dialogo si apre con le persone perbene e serie con il Pd non ne facciamo”.

“Spero che si riesca ad avere un’attenzione alla famiglia,fatta di padre,madre e figli e il governo sia attento anche a altre realtà che devono essere seguite.La politica non sia strabica”. Così Mons.Galantino a in Mezz’ora “Come la Chiesa anche l’Italia ha bisogno di classi dirigenti che siano al passo con la società.Importante un ricambio,che non è necessariamente rottamazione”.Poi:”Sono contento che ovunque venga invocata la leadership di Francesco,ma vuol dire che non abbiamo persone che sappiano guidare un popolo”

 

Tags: ,