Turismo, deluse le aspettative di Federalberghi per il 2014

redazione 10 ottobre 2014

Prevista una chiusura in rosso grazie allo stallo delle presenze e al calo dei prezzi degli hotel. I livelli del 2008 non sono ancora superati.

alberghi Turismo, deluse le aspettative di Federalberghi per il 2014

Non usa mezzi termini Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi: per gli alberghi italiani il 2014 è stato un anno da dimenticare.

“Un risultato fortemente al di sotto delle aspettative quello registrato nei primi 9 mesi del 2014 nel comparto alberghiero”.

Insomma, si preannuncia un anno difficile per questo settore. In occasione della kermesse organizzata da TTG Incontri/Sia Guest, appuntamento internazionale del turismo alla Fiera di Rimini, Federalberghi ha illustrato in anteprima i dati elaborati dal Centro Studi. Nel mese di settembre si è registrato un aumento positivo dei turisti stranieri (+2% delle presenze rispetto al settembre del 2013), mentre i pernottamenti interni hanno fatto segnare l’ennesimo calo (-0,9%).

Complessivamente però, i quattro mesi estivi riportano un’assoluta stagnazione (+0,1% di pernottamenti tra italiani e stranieri) determinata dal calo dello 0,6% tra gli italiani e un aumento dello 0,9% tra gli stranieri. La stessa situazione di stasi rilevata dall’Istat nella prima parte del 2014 (+0,1% nel semestre gennaio-giugno) si proietta quindi anche sul terzo trimestre.

Aggiungendovi anche il calo dei prezzi degli hotel (-1.3% ad agosto e -2,4% a settembre rispetto agli stessi mesi del 2013) si preannuncia quindi un fatturato complessivo delle strutture alberghiere ancora saldamente al di sotto dei livelli del 2008.

 

© Social Channel

Tags: ,