Turchia, scontri per chiudere tv anti Erdogan

redazione 29 ottobre 2015

stampa turchia Turchia, scontri per chiudere tv anti Erdogan

La polizia in Turchia ha compiuto un blitz nella sede del gruppo editoriale Ipek a Istanbul per evacuare i dipendenti e far entrare gli amministratori nominati dal tribunale: la polizia ha usato gas lacrimogeni e cannoni ad acqua per disperdere la folla e fermato diverse persone, tra cui alcuni giornalisti. Un’irruzione fatta per sostituire la gestione attuale, accusata di legami con la rete “illegale” del magnate e imam Fethullah Gulen, ex alleato diventato nemico numero uno del presidente Recep Tayyip Erdogan.  Alla protesta hanno partecipato anche diversi deputati di opposizione. Una volta dentro l’edificio, la polizia ha staccato i cavi per interrompere le trasmissioni tv.

 

Tags: , , ,