TESTI-FERILLI: richiesta di archiviazione della denuncia. “Dare del gay non è un insulto”

redazione 22 gennaio 2013

Potrebbe finire con un nulla di fatto la denuncia effettuata dall’attore Francesco Testi nei confornti della collega Sabrina Ferilli, che mesi fa aveva insinuato una sua omosessualità, ma soprattutto un “profondo legame” col produttore Alberto Tarallo.

 TESTI FERILLI: richiesta di archiviazione della denuncia. Dare del gay non è un insulto

RICHIESTA DI ARCHIVIAZIONE - L’offesa non sussiste in quanto dare del gay non rappresenta un insulto che merita querela: così il Pm di Bergamo ha motivato la richiesta di archiviazione del “caso”. Stando al Pm, “profondi rapporti con il produttore Tarallo” sarebbero da intendersi esclusivamente professionali, avendo Testi lavorato in parecchie produzioni della Ares Film di Tarallo. Inevitabile l’amarezza provata in questo momento da Testi, che proprio con la Ferilli aveva avuto una relazione, da lei però sempre smentita.

 TESTI FERILLI: richiesta di archiviazione della denuncia. Dare del gay non è un insulto

VECCHI E NUOVI AMORI - A comprovare la frequentazione fra i due, alcuni scatti e svariati sms depositati in procura proprio da Francesco.  Ne era seguita una vera e propria battaglia legale, salvo poi i due ritrovarsi nuovamente assieme su un set e dover cercare di mantenere sempre e comunque dei rapporti civili. Tra i due ora non c’è più nulla: Sabrina resta tutt’ora legata a Flavio Cattaneo, mentre Francesco da qualche mese si è fidanzato con Reda Lapaite, conosciuta durante le riprese de L’onore e il rispetto 3.

 TESTI FERILLI: richiesta di archiviazione della denuncia. Dare del gay non è un insulto

Tags: ,