“Un terrone in meno” l’offesa su Facebook dopo la morte di un ragazzino

redazione 16 marzo 2016

Facebook Un terrone in meno loffesa su Facebook dopo la morte di un ragazzinoA Siracusa è morto un 17enne,  Stefano Pulvirenti, in un incidente. Il dolore degli amici e dei parenti si fatto sentire anche attraverso Facebook dove, tramite un profilo falso, un uomo di 40 anni di Settimo Torinese ha scritto: “Sono felicissimo, un terrone in meno da mantenere. quando vedo queste immagini e so che nella bara c’è un terrone ignorante, godo tantissimo: peccato che ero al Nord, altrimenti avrei cagato su quella bara bianca. Buonasera terroni merdosi. Non è morto nessun altro di voi oggi?”

Il Nucleo investigativo Telematico ha denunciato queste frasi alla Procura di Siracusa per diffamazione aggravata da odio razziale e l’uomo è stato raggiunto dall’ordinanza, identificato e gli hanno sequestrato il computer.

Tags: