Tennis scommesse, Volandri nega: “Mai vendute partite. Tanti nomi buttati nel pentolone”

redazione 16 ottobre 2014

volandri Tennis scommesse, Volandri nega: Mai vendute partite. Tanti nomi buttati nel pentolone

 

La Procura di Cremona ha aperto un’inchiesta legata al mondo del tennis, mettendo in luce una fitta rete di scommesse sportive organizzate dai maggiori esponenti del tennis italiano. Le intercettazioni arrivano da circa 200 dispositivi elettronici sequestrati agli indagati. Mentre si continua a indagare, nella giornata di ieri Bracciali e Starace, tutti e due indagati, hanno vinto in 3 set il match di doppio al 1° turno dell’Atp di Mosca.

Intanto Filippo Volandri prende le distanze dalla vicenda e commenta:

“Sono molto sorpreso da quello che ho letto soprattutto perché vedo tanti nomi buttati nel pentolone, senza uno straccio di prova. Non ho idea di cosa abbia fatto Bracciali, io sono super tranquillo. Anche se ammetto che un po’ mi girano le scatole, perché come al solito ti trovi tirato dentro una cosa, ma quando poi ti scagionano nessuno ne parla. Magari sarò stato fortunato, ma non sono mai stato avvicinato da nessuno per vendere una partita”.

 

© Social Channel

Tags: , ,