Tecnici rapiti in Libia freddati durante conflitto

redazione 10 marzo 2016

pozzi libia Tecnici rapiti in Libia freddati durante conflitto

Gli italiani morti in Libia, i tecnici della Bonatti, non sarebbero stati freddati per rivendicazione, ma durante un conflitto. Lo mostrano i risultati dell’autopsia. Sarebbe morto per colpi che hanno raggiunto lo sterno e la zona lombare. Questa la causa del decesso di Salvatore Failla, secondo i consulenti di parte, i medici legali Luisa Regimenti e Orazio Cascio. I due esperti hanno aggiunto che dall’ autopsia eseguita oggi sono emersi 6 fori d’entrata provocati da arma da fuoco, nessuno di quali alla testa. “Il prelievo di parte dei tessuti corporei ha reso impossibile l’identificazione dell’arma usata”, ha detto il legale Caroleo Grimaldi che ha definito l’aupsia eseguita in Libia “una macelleria”

Tags: , , , ,