Stefano De Martino blasfemo? Io non ci sto: la parola a PapaChannel e Maurizio Sorge

redazione 18 giugno 2013

SORGESTEFANO Stefano De Martino blasfemo? Io non ci sto: la parola a PapaChannel e Maurizio Sorge

Torno in scena ancora una volta per intervenire in merito a un argomento che sta facendo tanto, tantissimo clamore. Sento il bisogno di fare chiarezza proprio perche’ non trovo che la vicenda in questione sia veritiera. Vi dicono solo un nome: Stefano De Martino. Ci aggiungo una descrizione: “in posa come Gesu’ nel momento della crocefissione”. E il gioco e’ fatto. E’ bastata una foto per creare il delirio generale! Negli ultimi giorni ne sono state dette di tutti i colori: pesanti critiche, commenti spiacevoli e addirittura un’accusa di blasfemia. Si’, BLASFEMIA. Il tutto perche’ Stefano ha deciso di mettersi in posa per la homepage del suo sito, in un gesto che porta subito alla mente Gesu’ Cristo. Quello che ci tengo a comunicarvi io e’ molto semplice: sono quasi completamente sicuro che Stefano non volesse di certo offendere nessuno, e tanto meno mettere in ridicolo la religione, la fede di molti. Lui stesso, anche attraverso i suoi ultimi tattoo ha mostrato di avere fede: sarebbe un conflitto di interessi credere e sfottere cio’ in cui si crede, giusto?

Se fosse stato un qualunque altro Stefano X, nessuno avrebbe detto niente, i suoi amici avrebbero fatto qualche simpatico commento, e la foto sarebbe stata archiviata nel giro di pochissime ore. E’ vero, io non sono un fotografo esperto, non e’ il mio lavoro. Pero’ sono sufficientemente testardo da voler portare fino in fondo le mie idee: ecco allora che ho deciso di parlare con qualcuno che di foto se ne intende davvero. Ho contattato telefonicamente il famoso paparazzo Maurizio Sorge il quale non aveva ancora visionato lo scatto “incriminato”. Maurizio era stupito tanto quanto me davanti a questo polverone inutile che si e’ sollevato! Nel suo breve commento, si e’ ritrovato a sostenere la mia idea, prendendo quindi le difese di Stefano. La cosa fondamentale che tutti ci dimentichiamo di fare davanti a questa immagine e’ quella di cercare di scindere Stefano artista dallo Stefano persona; e questo processo, Maurizio lo ha fatto:

“Lo scatto e’ innocente, ben riuscito anche per merito del suo fotografo. Riesce a mettere in risalto anche la sofferenza stessa di Gesu’, ma parlare di blasfemia mi sembra eccessivo. Cio’ che riesce a rappresentare e’ qualcosa che puo’ solo vagamente essere paragonata a Cristo”.

Poi diciamoci la verita’: Stefano e’ solo l’ultimo dei tanti. Che cosa diteste se vi citassi i nomi di Lapo Elkann e Jim Morrison? In fondo anche loro si sono lasciati fotografare nella stessa identica posa, ma non ricordo che nessuno si sia permesso di puntare il dito in quel caso! Eppure sono foto completamente identiche, lievemente mascherate per Lapo e Jim, forse proprio per evitare di sollevare un polverone del genere.

Voglio chiudere con una piccola riflessione: chi si e’ permesso di parlare di blasfemia (termine che per altro mi fa tremare il sangue nelle vene) sara’ felice di sapere che ho contattato www.PapaChannel.com, sito molto vicino a Papa Francesco e la risposta ricevuta suona come un bellissimo messaggio di amore e non di odio:

“La foto non puo’ essere minimamente considerata blasfema perche’ si tratta di volgere lo sguardo verso uno scatto artistico. E non e’ giusto considerare la cultura, l’arte come un qualcosa che opera contro il nostro Signore”

Allora, in fin dei conti, non ci sara’ qualcuno che ha un po’ esagerando costruendo tutta questa vicenda?

Mirko Scarcella

lapo Stefano De Martino blasfemo? Io non ci sto: la parola a PapaChannel e Maurizio Sorge

1 Stefano De Martino blasfemo? Io non ci sto: la parola a PapaChannel e Maurizio Sorge

Tags: , , , ,