Sigarette, nuovo decreto: cosa cambia da oggi

redazione 20 maggio 2016

sigarette Sigarette, nuovo decreto: cosa cambia da oggiEntra oggi in vigore il nuovo decreto sulle sigarette stabilito dall’Unione Europea. I pacchetti di sigarette da 10 non saranno più in vendita. Oltre a questi sono fuori anche le sigarette aromatizzate, come quelle al mentolo. Sono le nuove direttive europee per disincentivare il fumo.

I provvedimenti riguardano, oltre al pacchetto da 10, l’introduzione di confezioni che per il 65% avranno avvertenze sulla dannosità del fumo e il divieto di usare additivi o aromi per rendere il tabacco più attrattivo. Questo vuole essere un ulteriore modo per cercare di limitare il fumo tra gli adolescenti, non solo con l’abolizione dei pacchetti piccoli, che costando meno sono più alla loro portata, ma con l’obbligo di dichiarare la pericolosità del fumo anche sulle confezioni di tabacco per preparare le sigarette.

Le avvertenze obbligatorie saranno fatte anche con immagini forti e con frasi che illustrano i rischi legati al fumo. Il tutto per rendere la sigaretta sempre meno attraente, comunicando quanto è nocivo il fumo ed eliminando gli additivi che la rendono più gustosa, come caffeina, vitamine, coloranti. Sulle confezioni ci sarà il numero verde antifumo dell’Istituto superiore di sanità: 800.554.088.

Vietato vendere le sigarette, anche elettroniche e il tabacco ai minorenni, oltre al liquido di ricarica con presenza di nicotina. I produttori dovranno notificare i nuovi prodotti agli Stati membri prima di immetterli sul mercato. Il decreto vieta la vendita di tabacco per uso orale, cioè quello da masticare o snus, il tabacco svedese da tenere in bocca.

Sanzioni salate per chi vende sigarette, tabacco o sigarette elettroniche a minori, la multa prevista va da 500 euro fino a 3mila euro, oltre alla sospensione per la durata di 15 giorni della licenza. Se sorpreso di nuovo la sanzione aumenta da 1.000 euro a 8mila con la possibile revoca della licenza. Inoltre sono previste anche multe per chi getta i mozziconi per terra: le sanzioni possono arrivare fino a 300 euro.

Tags: