SERIE A: la JUVE vince tra le polemiche. L’ INTER ci crede, il NAPOLI si rialza.

redazione 29 ottobre 2012

C 3 Media 1591486 immagine obig 300x180 SERIE A: la JUVE vince tra le polemiche. L INTER ci crede, il NAPOLI si rialza.

LA PARTITA DISCUSSA - Erano passati soli pochi minuti quando Bergessio aveva messo in rete l’1 a 0 del Catania ai danni della Juventus. Grande esultanza, i compagni che lo abbracciano, il pubblico in festa. Una scena che dura diversi secondi. Fino a quando dalla panchina bianconera, alcuni giocatori si avvicinano ad uno dei collaboratori di Gervasoni, Luca Maggiani.  dopo averlo visto titubante per qualche istante. Attorno al guardalinee si forma una ressa e dopo pochi secondi il direttore di gara, tra lo stupore generale, decide per l’annullamento del gol. Motivo? Secondo l’”attento” collaborato pare che al momento del tocco di Lodi, Bergessio si trovasse in fuorigioco. Ma basta un solo replay per rendersi conto della clamorosa svista degli arbitri. La partita prosegue, con il Catania che macina gioco e la Juve che fatica ad imbastire trame pericolose. Poi, nel secondo tempo, arriva il gol partita di Vidal viziato da un fuorigioco di Nicklas Bendtner. Nella stessa porta in cui aveva, regolarmente, segnato Bergessio. La partita si conclude così e nel post gara si scatena il putiferio. In prima linea il presidente del Catania, Pulvirenti: se una panchina può annullare un gol vuol dire che il calcio è morto. Non ci sono altre  interpretazioni, le cose sono andate esattamente così. Cosa si può fare? Un ca…o, una mi…a!”  Poi, a poche ore di distanza dalla fine della partita, Pulvirenti trova una possibile soluzione: “dico ad Agnelli di ripetere la partita”.

Marek Hamsik 784237793 300x168 SERIE A: la JUVE vince tra le polemiche. L INTER ci crede, il NAPOLI si rialza.

L’INTER COMINCIA A CREDERCI,  IL NAPOLI SI RIALZA - Settima vittoria consecutiva in trasferta. Un ruolino di marcia da capolista quello dell’Inter di Stramaccioni. Nonostante l’assenza ultim’ora di Cassano, fermato da un problema al collo, l’Inter riesce ugualmente ad espugnare il Dall’Ara e battere il Bologna per 3 a 1. Ranocchia, Milito e Cambiasso affondano i rossoblu, impotenti di fronte alla determinazione e alla qualità offensiva dei nerazzurri. Mercoledì l’Inter ospiterà la Sampdoria in casa, in un match che anticipa di tre giorni quello decisivo che si giocherà sabato sera allo Juventus Stadium e che potrebbe inaspettatamente rivelarsi “da scudetto”. Nel posticipo, invece, il Napoli rialza la testa dopo la batosta contro la Juve. Nonostante la pesante assenza di Cavani, gli azzurri sconfiggono il Chievo 1 a o con un bel diagonale sinistro del solito Marek Hamsik. Un risultato che per quanto visto in campo va molto stretto alla squadra di Mazzarri che ha creato tantissime occasioni da gol senza riuscire però ad arrotondare il punteggio.

Tags: , ,