Serie A: JUVE, NAPOLI e INTER buona la prima. Il MILAN cade subito, ROMA pari interno col CATANIA

redazione 27 agosto 2012

small 120826 231708 To260812AP 0221 Serie A: JUVE, NAPOLI e INTER buona la prima. Il MILAN cade subito, ROMA pari interno col CATANIA

Ormai fa parte della nostra tradizione calcistica che la prima giornata di campionato regali delle sorprese inaspettate. Questa volta, a far stupore, è stato il clamoroso passo falso del Milan, sconfitto all’esordio in casa dalla neopromossa Sampdoria. Oddio, clamoroso neanche troppo, specie dando un’occhiata alla formazione rossonera che presenta una difesa titolare composta da Antonini, Yepes, Bonera e De Sciglio (il migliore dei suoi) che fino all’anno scorso era possibile vedere solo in qualche scorcio di una partita di Coppa Italia. La maledetta domenica rossonera comincia con uno striscione esposto in curva sud: “31 agosto, aspettiamo fiduciosi”. Una sorta di velata minaccia che richiede un pronto intervento sul mercato per rendere questa squadra competitiva dopo le illustri cessioni estive. Poi la parola passa al campo, dove il Milan mostra tutte le sue difficoltà nel costruire palle gol e la Samp, col piglio della squadra che non ha nulla da perdere, si affida ai contropiedi di Eder e ai muscoli di Poli e Obiang in mezzo al campo. A decidere la partita ci penserà Costa, con una bella incornata su calcio d’angolo di Tissone che porterà l’ad Adriano Galliani a lasciare la tribuna del Meazza alla mezzora della ripresa. Molto meglio hanno fatto invece i cugini nerazzuri, anche loro all’esordio in campionato contro una neopromossa, il Pescara, sconfitto per tre a zero con gol di Milito, Sneijder e Coutinho. Gli altri risultati hanno visto il discusso pari interno delle Roma con il Catania, 2 a 2, la vittoria della nuova LAzio di Petkovic sul campo dell’Atalanta per 1 a 0, la furia del Napoli al Barbera di Palermo, dove i rosanero sono usciti sconfitti per 3 a 0, le vittorie casalinghe di Genoa e Chievo, il pareggio senza reti tra Siena e Torino e i trionfi di Fiorentina e Juve nei due anticipi di sabato.

Tags: ,