Scandalo Ian Watkins: il rocker voleva un figlio per violentarlo

redazione 6 gennaio 2015

ian Scandalo Ian Watkins: il rocker voleva un figlio per violentarlo

E’ scoppiato lo scandalo attorno alla figura di Ian Watkins, cantante gallese leader del gruppo metal Lostprophets che è stato condannato a 35 anni di reclusione per aver tentato di violentare un neonato. Inoltre il rocker è accusato di possesso di materiale pedopornografico.
Secondo le ultime indiscrezioni trapelate dal Daily Mirror, Watkins si sarebbe filmato durante un rapporto con la 39enne compagna Joanne Mjadzelics: nella clip la coppia diceva di voler mettere al mondo un figlio per abusare di lui e poi ucciderlo.

 

L’imbarazzante clip è datata 2011 ed è emersa all’interno del materiale che è stato sequestrato al musicista: oltre al rocker ora è anche la Mjadzelics ad essere coinvolta nel processo. Gli agenti la ritengono complice di questo scandalo: la donna infatti avrebbe sollecitato più e più volte il compagno per farsi inviare immagini pedopornografiche; lei però si è difesa spiegando di aver cercato di raccogliere materiale utile per far arrestare il compagno.

 

© Social Channel

Tags: