Sangue infetto: pazienti da risarcire

redazione 14 gennaio 2016

sangue sacca Sangue infetto: pazienti da risarcire

La Corte europea dei diritti dell’uomo dà ragione ai pazienti italiani contaminati da virus come l’Hiv e l’epatite tramite trasfusioni di sangue avvenute nel corso di trattamenti medici. In una sentenza emessa oggi, i giudici di Strasburgo condannano lo Stato italiano a risarcire i cittadini che si erano rivolti alla Corte Edu, nati fra il 1921 e il 1993.

I ricorrenti – riporta una nota della Corte – hanno diritto a un risarcimento dato che è stato provato il collegamento causa-effetto fra la trasfusione di sangue e la loro infezione, ma i ricorrenti lamentano la lunghezza dei procedimenti per il risarcimento o le conciliazioni amichevoli e che non è stato posto effettivo rimedio ai loro casi.

Tags: , , , , , ,