Sacchi si difende: “Mai pensato che potessero darmi del razzista”

redazione 19 febbraio 2015

sacchi Sacchi si difende: Mai pensato che potessero darmi del razzista

 

Continuano le polemiche in merito alla figura di Arrigo Sacchi in seguito alle sue dichiarazioni seguite alla sua frase sui “troppi giocatori di colore nelle giovanili” delle squadre italiane. Dagli studi di Mediaset, Sacchi ha decido di zittire le polemiche al fine di richiamare all’ordine le persone che gli hanno dato del razzista, compreso Blatter:

“Sono stupito, ma nemmeno troppo. Ormai il populismo è all’ordine del giorno non c’è memoria storica. Io sono 42 anni che sono nel calcio e non credo di essere diventato razzista adesso. Nella mia carriera ho allenato tanti calciatori di colore, anche di aver scelto Rejikard e non Borghi. Io non ho mai guardato al colore della pelle”.

Lui stesso ha ammesso di essere stato “disattento” perché non avrebbe mai pensato che qualcuno “potesse pensare che sono razzista. La mia era una disanima generale, e ho solo detto che c’è una massiccia presenza di giocatori stranieri, volevo solo dire che ce ne sono tantissimi e di scarsa qualità”.

 

© Social Channel

Tags: , ,