Russia, raid contro civili

redazione 3 ottobre 2015

 Russia, raid contro civiliI raid russi contro l’Isis in Siria hanno costretto oltre 600 militanti ad abbandonare le loro postazioni e dirigersi verso l’Europa. Lo ha dichiarato il vice capo dello Stato maggiore russo Andrei Kartapolov, annunciando l’intensificazione dei raid. Mosca ha chiesto agli Usa di interrompere i bombardamenti nelle zone prese di mira dai caccia russi, e le forze armate hanno chiesto a Washington, prima di bombardare, di ritirare tutti gli addestratori dalle zone obiettivo dei raid aerei. Nei raid russi in Siria, negli ultimi quattro giorni, sono stati uccisi almeno 39 civili e 14 jihadisti. Lo riferisce l’Osservatorio nazionale per i diritti umani. Dodici dei miliziani uccisi appartenevano all’Isis e 2 al Fronte al Nusra, costola siriana di Al Qaeda. Le forze armate russe intanto fanno sapere che in quattro giorni sono stati colpiti oltre 50 obiettivi dell’Isis e nelle ultime 72 ore sono stati sferrati oltre 60 attacchi. I bombardamenti hanno significativamente ridotto il potenziale militare jihadisti.

Tags: , , , , ,