Rovigo, omicidio-suicidio: Nonno-nipotino annegano in fiume abbracciati

redazione 13 ottobre 2014

Suicidio Rovigo, omicidio suicidio: Nonno nipotino annegano in fiume abbracciati

Tragico dramma di omicidio-suicidio quello accaduto ieri nelle acque dell’Adigetto a Lendinara (Rovigo). Un poliziotto che stava facendo jogging, rivelatosi poi essere lo zio, ha ritrovato i corpi abbracciati del nonno di 73 anni e il nipotino di 5 anni.

Il bambino era affetto da una malattia rara genetica, che avrebbe portato l’anziano familiare a porre fine alla sua esistenza, suicidandosi tenendolo teneramente abbracciato sott’acqua.

 

Il piccolo era stato affidato al nonno mentre i genitori si erano assentati per partecipare ad un convegno proprio sulla malattia del loro figliolo. Lo zio stava andando a prenderlo per dare il cambio all’anziano, quando ha visto abbandonata lungo la strada la carozzina. Si è messo alla ricerca lungo il fiume trovando i due corpi poco lontano. Ora al Pm Monica Bombana, spetterà decidere se sarà necessaria effettuare l’autopsia.

 

© Social Channel

Tags: