Roma celebra l’addio di Flavia Pennetta al mondo dello sport

redazione 12 maggio 2016

immagine Pennetta Roma celebra laddio di Flavia Pennetta al mondo dello sport

Roma ieri ha salutato Flavia Pennetta. Sul Campo Pietrangeli del Foro Italico si è celebrato il “Tribute to Flavia”, l’omaggio che la Wta ha voluto dedicare alla tennista brindisina.

L’emozione ha avuto il sopravvento: una Pennetta in lacrime quella che è scesa in campo per ringraziare il team di amici giunti lì ad acclamarla.

La sportiva, appesa ormai la racchetta al chiodo, porta in campo il cuore. Lo stesso che le ha consegnato la vittoria agli Us Open contro Roberta Vinci, altro grande nome dello sport. Quel cuore che nei prossimi mesi la vedrà convolare a nozze con Fabio Fognini. Un Fognini emozionato quello di ieri che l’ha celebrata con un mazzo di rose e una romantica dichiarazione d’amore: <<Te amo mucho>>.

In questa atmosfera “familiare” a fare da cornice, ma non troppo, grandi nomi dello sport: Errani, Muguruza, Billie Jean King, Chris Evert, l’amica storica Gisela Dulko, Elena Demet’eva, Serena Williams, Martina Hingis, Novak Djokovic, Rafa Nadal e Roberta Vinci.

Alla Scavone il grande compito di mettere insieme i pensieri di tutti: la sportiva ha ricordato con affetto la Flavia sedicenne impacciata, il “Calimero” del gruppo, e poi la Pennetta ormai donna che il venerdì prima dello Us Open le confida “Fra, questo è il mio ultimo slam”.

Ultimo slam nel mondo dello sport ma non nella vita: il padre emozionato, Oronzo Pennetta, confida, ai microfoni, il desiderio di diventare nonno. Lo stesso che non vedeva di buon occhio il ritiro della figlia: <<Per mio padre immagino che dovrei giocare fino a 55 anni>>, aveva dichiarato la brindisina in occasione degli Us Open. << Sono pronta a cambiare la mia vita. – aveva aggiunto – In meglio.>>

Difficile pensare il contrario dopo le parole di Fognini, che ieri non ha perso tempo per dirgli:<< Ora mi prenderò cura io di te>>.

 

Approfondimento: Link1; Link2;Link3

 

 

 

Tags: , ,