Ritrovate le liste del Pdl dopo la fuga di Nicola Cosentino

redazione 22 gennaio 2013

Veramente scandaloso, non troviamo un altro termine per definire la vicenda. Dopo aver saputo che la sua canduidatura era saltata, Nicola Cosentino è scomparso insieme alle liste.

320 Ritrovate le liste del Pdl dopo la fuga di Nicola Cosentino

CAOS AL PDL - Verdino e Nitto Palma le avevano provate davvero tutte per mantenere il suo nome nelle liste, ma a tuonare il verdetto sono stati Alfano e Berlusconi: quell’accusa di concorso in associazione camorristica era davvero troppo pesante, sarebbe stata una vera “indelicatezza” far comparire nel programma anche il nome di Cosentino. “Cosentino sei fuori!” – quasi al modo di Briatore – e lui che fa?! Se la prende, e parecchio anche, tanto da non voler ascoltare spiegazioni in merito. “Avvertitelo” le parole di Alfano e a Verdini e Nitto Palma il compito sgradevole di comunicare la brutta notizia: peccato che Cosentino non fosse più raggiungibile a nessuno dei suoi due numeri e che le liste fossero sparite assieme a lui.

QUALE SARÀ LA VERITÀ?! - Guarda caso i dettagli precisi relativi alla vicenda non si conoscono: prima si dice che la fuga non sia vera, ma solo una montatura, poi che in realtà le liste siano in mano di Nitto Palma, però, non si sa perchè, meglio riconvocare tutti i candidati e raccogliere nuovamente tutte le firme. Ancora?! Il dubbio sorge spontaneo… Ma è proprio Palma a chiarire la vicenda: “Dopo la decisione presa dai vertici del Pdl di non inserire Nicola Cosentino nelle liste, ho telefonato all’onorevole Cosentino e non l’ho rintracciato. Conseguentemente, per questioni prudenziali abbiamo provveduto a una ripetizione della documentazione. Alle 16 ero a Caserta e l’onorevole Cosentino mi ha consegnato l’intera documentazione relativa a Campania 2. Ha fatto gli auguri di in bocca al lupo a me, a Verdini e al partito per la campagna elettorale”. Sarà, però è sconvolgente sapere che il nostro Paese sia in mano e persone che non sanno mantenere la calma in situazioni delicate e che, tra l’altro, pretendono una candidatura quando sulle loro spalle pesano questioni legali parecchio compromettenti. “Vicenda che sta tra il grottesco e lo scandaloso. Non credo che questo sia un modo per presentare le liste. Voglio solo sottolineare la distanza stellare con il modo in cui abbiamo proceduto noi, che facendo le primarie nelle feste di Natale abbiamo presentato le liste dieci giorni prima degli altri, noi abbiamo sconfitto il Porcellum” queste le dure parole di Bersani in merito.

140 Ritrovate le liste del Pdl dopo la fuga di Nicola Cosentino

Tags: , , , ,