Rischia la vita dopo essersi fatta un graffio: divorata da un batterio

redazione 24 luglio 2015

operazione chirurgica 650x440 Rischia la vita dopo essersi fatta un graffio: divorata da un batterio

Da un semplice graffio sul petto Lucy rischia la vita.  Dal graffio era entrato un pericoloso batterio che le ha causato una fascite necrotizzante iniziando a divorare letteralmente la sua carne all’interno.  Nell’arco di poche ore ha iniziato ad avere forti attacchi di vomito, febbre alta, il seno si era gonfiato ed era nero, così ha chiamato l’ospedale ed è stata ricoverata. La donna è stata messa in coma farmacologico, per poter sopportare il dolore, operata diverse volte e dopo oltre un mese è riuscita a sconfiggere il batterio.  Oggi la donna è ancora in fase di recupero e dovrà subire altri interventi di ricostruzione del tessuto divorato dal batterio: «Mi reputo fortunata», ha però concluso Lucy, «La fascite necrotizzante uccide nel 75% dei casi, ma io sono ancora viva».

Tags: