Ricky Martin si confessa a GQ: “Ero omofobo e represso. Mi vergognavo di me stesso”

redazione 27 agosto 2013

ricky top Ricky Martin si confessa a GQ: Ero omofobo e represso. Mi vergognavo di me stesso

Sono ormai trascorsi tre anni dal suo sorprendente coming out: in molti lo pensavano, ma nessuno poteva avere certezza che Ricky Martin fosse omosessuale. Da quel suo annuncio sul web, attraverso il suo sito internet, sono cambiate tante, tantissime cose: il suo pubblico e’ aumentato, perche’ il bellissimo cantante e’ diventato una delle icone della comunita’ gay. Oggi va fiero di se’ stesso, combatte a gran voce per far valere i suoi diritti, ma in passato e’ stato il primo a mostrare atteggiamenti intolleranti e omofobi verso il mondo che lo circondava.

Dopo un periodo di stop, Ricky e’ tornato alla grandissima: le tv australiane hanno rilanciato la sua carriera in veste di giurato a “The Voice”, donandogli di nuovo il grande successo che ha sempre ottenuto dagli anni ’90 ad oggi. Ma non e’ di fama che vuole parlare!
In una sua profonda e lunghissima intervista a GQ Australia, il cantante nato a Porto Rico ha voluto aprire il suo cassetto dei ricordi, lasciando emergere alcuni pensieri inaspettati:

“Quando tutti ti dicono che sei sbagliato, la societa’, la tua fede, la tua fiducia va in pezzi. Ho sfogato la mia rabbia con tutti quelli che erano attorno a me. Ero molto, molto arrabbiato e davvero ribelle. Ero solito guardare i gay e pensare, non sono come loro, non sono cosi’ e non voglio essere cosi’, non sono io. Mi vergognavo di me stesso. Ora ripenso al passato, e realizzo che perseguitavo le persone che sapevo fossero gay. Avevo interiorizzato l’omofobia, e pur realizzando che mi stavo confrontando con chi ero veramente, volevo fuggire da tutto cio’”

Con grande forza e coraggio, il bel Ricky e’ pronto a impegnarsi proprio per evitare che tale condizione possa verificarsi anche per i suoi bambini. Che siano o non siano omosessuali (questo e’ presto per dirlo!), i gemellini Matteo e Valentino non dovranno crescere in un modo fatto di bugie, dove sia “normale” pensare che l’essere gay sia una colpa, un qualcosa di sbagliato.

Ricky si sente fortunato, felice e benedetto ed e’ giusto che tale convinzione e gioia possa essere trasmessa anche ai suoi piccoli.

 

Ricky Martin posa per GQ, le foto dal Daily Mail
ricky Ricky Martin si confessa a GQ: Ero omofobo e represso. Mi vergognavo di me stesso

ricky2 Ricky Martin si confessa a GQ: Ero omofobo e represso. Mi vergognavo di me stesso

Tags: , , ,