QUANDO PARLA FRANCO BATTIATO… E’ UNO SHOCK!

redazione 27 marzo 2013

Il nuovo Assessore al Turismo della Regione Sicilia, Franco Battiato (di professione cantautore), durante un incontro presso il Parlamento Europeo di Bruxelles… le “canta” in maniera durissima: ”Ci sono troie in giro in Parlamento che farebbero di tutto, dovrebbero aprire un casino“. Una frase-shock che non è minimamente piaciuta e il fattaccio sbarca a Montecitorio, con un severo ammonimento da parte dei presidenti di Camera e Senato.

Ascolta l’audio

FRANCO SPIEGA – “Mi riferivo a chi si vendeva, uomini e donne, nella scorsa legislatura”, una precisazione giunta in ritardo che, comunque, non ha accontentato nessuno. Le sue parole avevano già scatenati una bufera. Sdegnata la presidente della Camera Laura Boldrini: “Parole volgari e offensive. Respingo nel modo più fermo l’insulto che arriva da Battiato alla dignità del Parlamento“.

GRASSO REPLICA - Anche il presidente del Senato censura il musicista siciliano: “Non rientra nelle nostre competenze muovere passi in un certo modo, ma senz’altro esprimeremo il nostro disagio presso il governatore della Sicilia per le frasi dell’assessore“.

FRANCO AGGIUNGE - ”Prendo atto con dispiacere che il senso della mia frase, che ovviamente si riferiva a passate esperienze politiche caratterizzate da una logica da mercimonio offensiva della dignità delle donne, sia stato travisato e interpretato come una offesa al Parlamento attuale, per il quale ho stima, o per le donne, o addirittura riferibile al parlamento europeo. Era evidente che il riferimento era a passate stagioni parlamentari che ogni italiano di buon senso vuole dimenticare. Stagioni caratterizzate dal malaffare politico, dal disprezzo per le donne e per il bene pubblico. Dispiace, altresì, prendere atto che dopo un’ora e mezza di conferenza in cui abbiamo raccontato quello che stiamo facendo per ridare dignità e speranza alla Sicilia, sia passata una singola frase che ovviamente non poteva essere riferibile all’attualità“.

 

Tags: