Quando l’amore per Parigi è più forte del terrore

redazione 14 novembre 2015

Schermata 2015 11 14 alle 14.55.35 Quando lamore per Parigi è più forte del terroreUn pianoforte a pochi metri dal Bataclan, un uomo che suona ‘Imagine’. Lo si vede nel breve filmato pubblicato su Twitter dall’utente @valeriosordilli, freelance che scrive di moda e vive a Parigi, la mattina dopo il terribile attacco che ha sconvolto la capitale francese. “Eppure, a pochi metri dal Bataclan, su Rue Richard Lenoir, c’è già chi vede oltre. O forse solo lo immagina” si legge nel tweet. E mentre le note risuonano nel silenzio, attorno all’uomo si raduna una folla commossa.

E i monumenti del mondo hanno acceso il tricolore francese per mostrare la propria vicinanza. La torre Eiffel è stata spenta in segno di lutto per le vittime.  Ma anche alla Casa Bianca, al Municipio di San Francisco, alla torre CN di Toronto. Ma anche l’hotel Omni di Dallas, lo stadio di Wembley, il Cristo redentore di Rio de Janeiro, la torre di Auckland.  Anche l’Opera House di Sydney questa sera accenderà le sue “vele” con i colori della bandiera francese, come ha annunciato il premier del New South Wales Mike Baird: “Siamo con te e condividiamo il tuo lutto, Parigi”.

E ieri sera, mentre venivano evacuati i tifosi dallo Stade de France, dove c’era la partita Francia-Germania, alcuni tifosi francesi hanno intonato La Marsigliese.

Tags: , ,