Professoressa licenziata perché gay: benvenuti nel 2014!

redazione 21 luglio 2014

FF Professoressa licenziata perché gay: benvenuti nel 2014!
La sua colpa? Essere lesbica, un “problema” abbastanza importante per una scuola cattolica. Per tale motivo la docende di Trento è stata messa alla porta perché si sospettava che fosse omosessuale. La notizia ha fatto immediatamente insorgere diverse associazioni tra cui l’Arcilesbica, Agedo, Equality Italia e le Famiglie arcobaleno, pronte a puntare il dito contro l’ennesimo atto di discriminazione sessuale, poiché la prof sarebbe stata invitata a seguire un percorso “riabilitativo”.

“In una Repubblica democratica fondata sul lavoro, non rinnovare l’incarico a una persona per la sua presunta omosessualità rappresenta l’equivalente simbolico di un’esecuzione dopo processo sommario e stupro”.

Il fatto più allarmante riguarda però la richiesta di “riabilitazione” per una donna, presunta e realmente lesbica: un gesto che suona a tutti gli effetti come un ricatto. Inoltre ricordiamo ancora una volta che le terapie riparative per “guarire” dall’omosessualità sono una vergognosa sciocchezza priva di senso che va solo a confermare per l’ennesima volta la preponderante presenza di omofobia in questo Paese.
Benvenuti nel 2014!

 

© Social Channel

Tags: , , ,