Processi mediatici di casi di cronaca: il delitto di Avetrana impazza sul piccolo schermo…

redazione 10 dicembre 2012

COVER DURSO Processi mediatici di casi di cronaca: il delitto di Avetrana impazza sul piccolo schermo...

Tv-tribunale e morbosa curiosità da sempre insita nell’animo umano…

CASO DI AVETRANA, E NON SOLO… - Quello andato in onda ieri pomeriggio è un altro esempio di televisione che da salotto per star e pseudo-vip è diventato sempre di più “sfogatoio” di persone implicate in casi di cronaca, anche quelli “di nera”. Il pettegolezzo ed il gossip esistono da sempre, fin dalle polis greche e dagli antichi villaggi. La curiosità fa parte di tutti noi… Volente o nolente l’uomo si diletta a “guardare dal buco della serratura”, a spettegolare sugli altri, ed è attratto dal macabro, dagli omicidi, dagli aspetti tragici… Si tende a negarlo, a provare ribrezzo di fronte a certe situazioni, ma immancabilmente quasi tutti – ovviamente non intendiamo generalizzare – si fermano per strada quando c’è un incidente e provano interesse per i casi di cronaca nera. Ci sentiamo un po’ tutti degli “investigatori” di fronte ai delitti, che seguiamo con passione, provando a capire chi possa essere l’assassino, cercando d’intuire i moventi e le armi degli omicidi.

ARGOMENTI DI PUNTA – Se ne discute al bar, fra le mura di casa, nei posti di lavoro… basti pensare al “triste successo” di casi come quello di Cogne, di Garlasco, di Erba… fino ad arrivare all’emblematico e controverso omicidio di Sarah Scazzi. Ed i media questo l’hanno capito e se ne approfittano, cavalcando l’onda… Questi argomenti, purtroppo, “tirano”, fanno audience, e così le varie reti, in mancanza di vip d’eccezione, mettono a disposizione le loro poltrone ai personaggi coinvolti in casi drammatici. Ieri a Domenica Live, ad esempio, abbiamo assistito alle confessioni della super-testimone Anna Pisanò del “caso Avetrana”, con immediata telefonata in diretta di “zio” Michele Misseri, addirittura invitato in puntata da Barbara D’Urso, quasi fosse una star di primo piano. Atteso, quindi, Michele alla puntata di domenica 16 dicembre…

IL “CONTRIBUTO” DI MAMMA RAIPoteva mai Massimo Giletti sottrarsi ad approfondire questo caso? Certo che no… Ed ecco che negli stessi istanti, i telespettatori hanno potuto assistere su Rai1 all’interno dello spazio Domenica in – L’Arena alla difesa della criminologa Roberta Bruzzone e dell’avvocato Daniele Galoppa, accusati dal Misseri di aver fatto pressioni su di lui affinché cambiasse la versione sull’omicidio della 15enne Sarah Scazzi, inducendolo ad accusare la figlia Sabrina ed anche ad identificare in una cintura, invece che in una corda, l’arma del delitto. Ogni canale tv cerca l’esclusiva, mira a riportare nuove notizie, particolari piccanti ed inediti. Sono processi che dall’aula di tribunale ormai sono diventati mediatici, ed i personaggi coinvolti trasformatisi in personaggi pubblici. Casi aperti di cui si dibatte costantemente e di cui, stiamo certi, continueremo ancora a sentir parlare…

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,