Picchiò la fidanzata. Per lui sconto di pena

redazione 5 novembre 2015

Chiara Insidioso Monda 2 Picchiò la fidanzata. Per lui sconto di pena

In aula Maurizio Falcioni, l’uomo che lo scorso anno pestò di botte la fidanzata fino a renderla disabile in modo permanente, poco prima che i giudici andassero in camera di consiglio ieri, aveva spiegato: “Chiedo scusa per quello che ho fatto, non volevo ucciderla“. Poi è arrivata la sentenza: uno sconto di pena di quattro anni di carcere, da venti a sedici. L’episodio avvenne nel febbraio del 2014, quando Falcioni massacrò di botte l’allora fidanzata, la 16enne Chiara Insidioso Monda, riducendola in uno stato di disabilità permanente. Dopo la sentenza di primo grado (19 dicembre 2014), in cui il Falcioni venne condannato a 20 anni di carcere e all’interdizione perenne dai pubblici uffici, alla lettura della sentenza di ieri mattina, il padre della ragazza, Maurizio Insidioso Monda, ha accusato un malore richiedendo l’intervento dell’ambulanza, che lo ha trasportato in ospedale.

 

 Picchiò la fidanzata. Per lui sconto di pena

Tags: , , , ,