PEDROSA a prova di pioggia a VALENCIA

redazione 12 novembre 2012

pedrosa1 300x188 PEDROSA a prova di pioggia a VALENCIA

Spettacolo e velocità a Valencia per il Moto GP: la pioggia ha creato inizialmente dei problemi un po’ a tutti, l’asfalto umido non ha agevoleto i sorpassi, ma, fortunatamente, è andato via via asciugandosi, regalando una gara divertente  e audace.

PEDROSA, ABILE E INTUITIVO – Non c’è dubbio, è stato Dani Pedrosa il migliore e, infatti, è salito sul gradino più alto del podio: ha capito fin dal giro di ricognizione la situazione della pista, sostituendo immediatamente alle gomme rain le slick. Velocissimo, ha sbalordito gli avversari recuperando in fretta i nove secondi persi durante la sosta ai box. A favorire la sua vittoria anche la caduta del connazionale Jorge Lorenzo, che al 14° giro, nonostante avesse montato fin dalla partenza le slick, ha azzardato un sorpasso che si è rivelato rovinoso: sbalzato in aria è caduto sul cordolo, fortunatamente senza ripercussioni. Pedrosa trionfa con 7 vittorie contro le 6 di Lorenzo e le 5 di Stoner.

rossi stoner 300x199 PEDROSA a prova di pioggia a VALENCIA

L’ADDIO DI STONER E ROSSI LASCIA LA DUCATI – Si è piazzato terzo Casey Stoner, giunto all’ultima gara della sua carriera. Cambio di gomme anche per lui e poi lentamente è riuscito a raggiungere il podio, l’89esimo della sua militanza sulle due ruote. Superato il traguardo, ad attenderlo il cartello con la scritta “going fishing” che preannuncia il suo futuro di papà a tempo pieno e di pescatore. “Un bel podio. Ho corso un po’ di timore, non volevo farmi male e ho scelto la sicurezza. Forse non è stato il modo ideale, ma va bene così” ha commentato l’australiano senza tradire alcuna emozione. Ma gli basterà veramente tenere in mano la canna da pesca dopo tutta questa adrenalina?! E poi c’è il nostro Valentino Rossi che non stupisce, del resto come già ci aveva abituato nelle precedenti 34 gare. Si è piazzato solo al 10° posto, ma ormai nessuno ci fa più caso: partito con le rain, ha imitato gli altri e si è fermato per il cambio gomme, ma non è servito a nulla. Un’altra gara noiosa che segna il suo addio alla Ducati: per lui da martedì il ritorno in Yamaha, box che dividerà con un entusiasta Lorenzo: “Il suo arrivo sarà sicuramente interessante, penso che sia positivo per tutto il campionato”. Da parte sua il Dottore risponde con uno scherzoso “Chissà se sono ancora capace” forse per prendere sul ridere le sue ultime nere prestazioni.

 

Tags: , , , ,