Papa a Torino: Si sente vicino a migranti e precari

redazione 21 giugno 2015

papa francesco Papa a Torino: Si sente vicino a migranti e precari

 

Papa Francesco è da oggi, per 2 giorni a Torino. E’ stato accolto all’aeroporto di Caselle dall’arcivescovo del capoluogo piemontese, Monsignor Nosiglia, dal presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, dal sindaco Fassino e dal prefetto Basilone.

 

Nell’incontro con operai, giovani disoccupati e imprenditori, Sua Santità ha espresso la sua vicinanza alle persone in cassa integrazione o precarie, anche agli imprenditori, artigiani e a tutti i lavoratori che fanno fatica ad andare avanti:

“Il lavoro non serve solo per l’economia, ma per la persona umana, per la sua dignità”.

 

Per quanto concernente l’immigrazione, Il Papa ha detto che “non vanno colpevolizzati, sono vittime dell’inequità, dell’economia che scarta e delle guerre“.

 

Francesco, dopo aver pregato davanti alla Sindone, aver detto la messa e l’Angelus, pranzerà con i giovani del carcere minorile e alcuni migranti. Vedrà i salesiani, i malati del Cottolengo e i giovani in Piazza Vittorio.

 

© Social Channel

Tags: ,