New York: Lo storico italiano Klinger, ucciso per trattativa finita male

redazione 4 febbraio 2015

William Klinger New York: Lo storico italiano Klinger, ucciso per trattativa finita male

 

Lo storico italiano, William Klinger, 42enne, assassinato con un colpo di pistola alla testa e uno alla spalla, sparato alle spalle sabato scorso nel Parco Astoria di New York, è stato ucciso per una trattativa immobiliare di un terreno, finita male. Lo storico era stato trovato in fin di vita e dopo un’inutile corsa in ospedale, i medici non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. A sparargli il traduttore croato ed amico, 49enne, Alexander Bonich, arrestato ieri che ha confessato, dopo essere stato incastrato dalle telecamere di sorveglianza, in cui si lo si vede che tenta di liberarsi degli effetti personali dello storico di Gradisca d’Isonzo.

 

klinger, nato a Fiume, sposato, padre di due figli, voleva iniziare una nuova vita a New York. Il procuratore del Quenns, Richard Brown, ha riferito alla Nbc, che Klinger, tra i maggiori esperti mondiali della Jugoslavia di Tito, era entrato nel paese il 24 gennaio per una conferenza sulla ex Jugoslavia ed era ospite di Bonich.

 

© Social Channel

Tags: , , ,