E’ ora di mostrare i muscoli

redazione 2 novembre 2014

marò E’ ora di mostrare i muscoli

 

Il primo atto del neo ministro degli esteri Paolo Gentiloni è stata una telefonata ai due Marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, per rinnovare loro l’impegno del governo circa la soluzione della loro vicenda. Gentiloni è un politico di lungo corso, come si suol dire e c’è d’augurarsi che s’impegni maggiormente nella soluzione del caso, in stagnazione ormai da quasi tre anni, o quanto meno che cerchi altre strade che portino nel più breve tempo possibile alla liberazione dei nostri due sottufficiali di Marina. Era il febbraio del 2012 quando Latorre e Girone vennero arrestati dalla polizia indiana, d’allora il nostro Parlamento ha visto cinque governi con altrettanti ministri degli esteri, cimentarsi nella ricerca di una via di uscita, ma tutti assieme non sono riusciti a far fare un passo a questa intrigata situazione, che rischia di complicarsi ogni giorno che passa.

 

Non bastano i saluti, le promesse, gli auguri natalizi o di compleanno ai quali, per educazione e disciplina, i due militari hanno sempre risposto con ringraziamenti formali. Ci sembra giunto il momento, anche grazie al nostro semestre di presidenza europea e del nuovo incarico del neo ministro Federica Mogherini, di mostrare i muscoli coinvolgendo l’intera Europa a far pressione, affinché l’India riveda le sue posizioni, altrimenti sarebbe il caso di adottare le stesse restrizioni economiche come quelle applicate alla Russia di Putin. Oltretutto in questo caso si tratta di portare a casa due nostri connazionali, che sentiamo molto più vicini che la Croazia.

 

Roberto Olivato

Tags: