Milan, Silvio Berlusconi: “Dopo 30 anni è ora di cedere”

redazione 27 maggio 2016

silvio berlusconi Milan, Silvio Berlusconi: Dopo 30 anni è ora di cedereIl presidente rossonero Silvio Berlusconi sembrerebbe essersi ormai convinto a cedere il proprio club al gruppo cinese interessato a rilevare il Milan.

“Io penso che dopo 30 anni per me sia arrivato il momento di passare la mano, ma voglio lasciare il Milan a chi saprà renderlo protagonista in Italia e nel mondo, a chi si impegna a mettere soldi ogni anno nella squadra”. Queste le dichiarazioni a Tele Radio Più, radio della capitale.

Berlusconi ha parlato anche di Lazio e Roma: su Prandelli in procinto di firmare per i biancocelesti: “Prandelli è senz’altro un professionista serio e può certamente essere una guida per la Lazio. Penso sia un allenatore completo, lo conosco, è molto simpatico. Prandelli si fa amare dalle persone con cui collabora”. Poi su Totti: “Dopo gli exploit delle ultime partite è giusto che la società gli dia la possibilità di un’altra stagione, mi sembra una cosa giusta tenerlo poi come dirigente della Roma”.

Il presidente del Milan ha spiegato come sia più complicato oggi per le squadre di calcio fare mercato: “L’arrivo dei soldi del petrolio ha fatto sì che se si pensa a quello che viene valutato come un top player sembra di essere dentro un Monopoli. I soldi valgono in modo diverso della normalità e sentire richieste che corrono per questo o quel giocatore fa stranire”.

Cedere il Milan da parte della Fininvest è la scelta migliore anche per il presidente di Mediaset, Fedele Confalonieri, amico e storico collaboratore di Berlusconi: “Se sono seri, e sono seri – ha detto riferendosi ai probabili acquirenti -, possono rappresentare un fattore importante per il rilancio. La concorrenza con le grandi squadre di Spagna, Regno Unito è sostenibile con fatica. È la scelta migliore, poi non so se verrà davvero conclusa”.

Tags: ,