Matrimoni gay: Francia e Inghilterra hanno detto si. Noi?

redazione 7 febbraio 2013

Diritti gay: una questione molto importante che fino a poco fa è passata inosservata ai governi italiani ora trova finalmente spazio di discussione. Peccato che la maggior parte delle voci che si sono fatte sentire sull’argomento vogliano incatenare l’Italia ad una situazione retrograda rispetto al resto del mondo.

 Matrimoni gay: Francia e Inghilterra hanno detto si. Noi?

L’EUROPA SI EVOLVE - Non si tratta di destra o sinistra, ma di diritti umani. Prima la Francia poi l’Inghilterra hanno deciso di approvare i matrimoni gay. Da una parte c’è Hollande che mantiene le promesse fatte (e forse questo non era abbastanza per i politici italiani), dall’altra c’è Cameron che dice “Sì” e, con 400 voti a favore e 175 contrari, fa passare la proposta per i matrimoni gay alla Camera alta del Parlamento. Se guardando la Francia in Italia possono anche dire “ma era ovvio”, l’Inghilterra ,che al potere ha un conservatore, praticamente un uomo di “centro-deastra” italiano, da un schiaffo a quelle che sono tutte le assurde convinzioni del Bel Paese secondo le quali a destra si debbano negare i diritti ai gay.

doc570 21 Matrimoni gay: Francia e Inghilterra hanno detto si. Noi?

 

DICHIARAZIONI SHOCK - Il mondo si muove e noi stiamo rimanendo indietro. Dopo l’uscita di Casini ecco che a rincarare la dose arriva Monti, che parla di “rafforzamento dei diritti delle coppie omosessuali”, peccato pero che di diritti civili per i gay in Italia non ne esistano! Dopo aver dichiarato di non aver intenzione di fare proposte di legge a riguardo, il “tecnico” si fa autogol mostrando tutta la sua arretratezza nei confronti di una questine urgente e che riguarda tanti di cittadini che pagano le tasse, ma non si vedono considerati al pari di tutti gli altri.

casini Matrimoni gay: Francia e Inghilterra hanno detto si. Noi? monti Matrimoni gay: Francia e Inghilterra hanno detto si. Noi?

VENDOLA IN PRIMA LINEA - Propositiva e chiara è invece la posizione di Vendola, il quale fra insulti e offese (del tipo: “sei viscido come la vasellina che usi” by Andrea Vigevano consigliere comunale del Pdl) prosegue la sua battaglia:

vendola Matrimoni gay: Francia e Inghilterra hanno detto si. Noi?

LA CAPITALE FA PAURA - C’è chi poi si nasconde dietro un dito come Alemanno, il quale dopo le accuse di Vendola che definisce Roma una città poco sicura per gli omosessuali (in seguito alle violente aggressioni subite da uomini e donne gay) risponde:

alemanno Matrimoni gay: Francia e Inghilterra hanno detto si. Noi?

Ma caro Alemanno, il popolo omosessuale non è solo quello che scende per le strade con piume e striscioni colorati, il popolo omosessuale è una parte del popolo italiano, lo stesso che paga le tasse, che lavora di fianco a noi, a volte sono i nostri figli, altre siamo noi, non esiste distinzione, non ci sono tutù rosa per chi fa coming out. Il diritto gay è il diritto umano!

Tags: , , , , , , , , ,