Maltempo, flagella l’Italia

redazione 29 febbraio 2016

maltempo Maltempo, flagella lItalia

Il maltempo ha flagellato l’Italia. Le lunghe piogge delle scorse ore hanno fatto scattare l’allerta della Protezione civile e alcune misure di precauzione per la situazione di alcuni fiumi e torrenti in Emilia Romagna, soprattutto nell’area occidentale. Fase d’allarme per i fiumi Panaro e Secchia e nel Modenese per il fiume Taro e i torrenti Enza, Parma, Stirone, Rovacchia, nel Parmense per il Riglio e lo Stirone nel Piacentino. a Modena sono stati chiusi alcuni ponti. Chiuse oggi le scuole in diversi comuni del Modenese.

Una donna, con i suoi figli di 7 e 14 anni, è salita sul tetto della sua auto per sfuggire all’acqua di un torrente che stava invadendo l’abitacolo ed è stata salvata dai vigili del fuoco. E’ accaduto poche ore fa a Castel Madama, comune alle porte di Roma. Il torrente che ha invaso la sede stradale dopo aver rotto gli argini ha travolto anche un’altra auto, i cui occupanti si sono messi subito in salvo. Continua intanto l’emergenza maltempo in tutta la provincia di Roma, in particolare ai Castelli romani.

È ripresa soltanto questa mattina la circolazione ferroviaria sulla linea Biella-Novara con il primo collegamento della giornata, il regionale delle 6.03. Il traffico ferroviario è stato sospeso, dalle ore 6.20 di ieri, a causa di un movimento franoso, che ha interessato i binari fra Cossato e Rovasenda, a seguito delle forti piogge, provocando il deragliamento di un treno convoglio regionale. I tecnici di Trenitalia e Rete Ferroviaria Italiana sono intervenuti per rimuovere il treno, liberare la sede ferroviaria dai detriti e ripristinare le condizioni di sicurezza per la circolazione. Nel periodo dell’interruzione la mobilità è stata garantita da un servizio bus sostitutivo.

Tags: , , , ,