“L’Italia ha commesso uno sbaglio”, l’accusa della Libia

redazione 26 settembre 2015

Salah Al Maskhout LItalia ha commesso uno sbaglio, laccusa della Libia

Non è Salah Al-Maskhout il boss del traffico di esseri umani di Zuwara ucciso in Libia. ”Sono vivo e scioccato da quello che è girato sul mio conto”, ha detto lo stesso Al-Maskhout al sito Migrant Report. Secondo i media locali, infatti, era lui il boss degli scafisti ucciso; invece c’è stato uno scambio d’identità. Inoltre Tripoli ha accusato del delitto le forze speciali italiane ma Farnesina e Difesa hanno smentito: “Nessun coinvolgimento. Non rientra nel perimetro operativo degli 007. L’intelligence italiana non è quindi coinvolta né può esserlo dal momento che sul posto non ci sono forze speciali e men che meno uomini dell’intelligence”.

Quel che sembra certo è che il boss ammazzato aveva a disposizione uno stock di 35 barconi, perlopiù navi da pesca, con i quali smistava il flusso di disperati che dalla Libia tentano di arrivare in Italia. Al-Maskhout ai tempi di Gheddafi era ufficiale dell’esercito libico.

Tags: , ,