Legge di Stabilità, Cgil frena: “Bene gli 80 euro, ma non in cambio di meno finanziamenti per servizi”

redazione 20 ottobre 2014

renzi17 Legge di Stabilità, Cgil frena: Bene gli 80 euro, ma non in cambio di meno finanziamenti per servizi

 

Si parla ancora una volta di Legge di stabilità e delle polemiche sorte dopo l’approvazione della manovra del governo Renzi: da un lato vi è il “sì” del Colle e il sostegno di Bruxelle, ma dall’altro tengono ancora banco le critiche e le proteste delle Regioni. La manovra è arrivata al Quirinale, pronta per essere firmata dal Capo dello Stato.

A margine dei recenti risultati e delle scelte messe in alto, il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, è intervenuto nella conferenza “Climate, Food and Human Health”, che si tiene a Londra, in merito a come l’Italia e il Regno Unito si stiano preparando per Expo 2015.

“La legge di stabilità non sia una legge di stupidità. Va bene ridurre i costi, va bene ridurre la spesa ma bisogna farlo con intelligenza altrimenti è una replica di quello che definisco ‘patto di stupidità”.

Intanto arriva il “no” deciso dei sindacati, in particolare della Cgil che si prepara a scendere in piazza il prossimo 25 ottobre. La Camusso ha infatti spiegato:

“Bene gli 80 euro per le neomamme, ma non in cambio di meno finanziamenti ai servizi”.

 

© Social Channel

Tags: