Le Iene colpiscono ancora: Luigi Pelazza aggredito da 20 cinesi (AUDIO)

redazione 19 aprile 2013

pelazza top Le Iene colpiscono ancora: Luigi Pelazza aggredito da 20 cinesi (AUDIO)

LUIGI PELAZZA AGGREDITO - Essere una Iena sara’ anche appagante, ma non e’ di certo il lavoro piu’ sicuro e tranquillo del mondo: il celebre programma di Mediaset riesce continuamente a riscontrare tanto sostegno da parte del pubblico per le denunce fatte, per l’informazione nei confronti di tutte quelle attivita’ e realta’ del nostro Paese che spesso ignoriamo. Per realizzare i servizi pero’, in molti casi, si rischia di finire nei guai, in guai grossi! L’ultimo della lista e’ il povero Luigi Pelazza, che insieme a due collaboratori sono stati barbaramente picchiati da un bel gruppetto di cinesi. Ma vediamo di ricostruire l’accaduto.

Siamo a Padova, in corso Stati Uniti, dove sorge un centro ingrosso Cina. Che cos’ha portato Pelazza qui? Poco meno di un mese fa, nella citta’ veneta, furono acquistati dei giocattoli per essere analizzati: i risultati ottenuti parlano chiaro e mostrano la presenza di una sostanza nociva al loro interno, i cui effetti possono portare non solo a danneggiare la fertilita’, ma anche a causare gravi danni ai bambini. E quando si fanno scoperte del genere, Le Iene che fanno? Tornano sul posto e chiedono spiegazioni per quanto emerso dalle ricerche. Questa volta pero’ i trasgressori di turno non hanno reagito proprio benissimo!

VENTI CINESI ATTACCANO PELAZZA - In un primo momento sembrava esserci voglia di collaborare, tanto che i venditori di questi giocattoli tossici erano intenzionati ad ammettere le proprie colpe, ma questa quiete e’ durata poco. Nel giro di pochi minuti un gruppo formato da 20 cinesi si e’ scagliato contro Luigi Pelazza ed i suoi tecnici, prima circondandoli e poi iniziando a colpirli in modo violento, finendo poi per distruggere ogni attrezzatura in loro possesso, telecamere comprese. La buona sorte ha voluto che i collaboratori di Pelazza siano riusciti a liberarsi per chiamare aiuto, permettendo alle forze dell’ordine di intervenire.

Quello che resta dell’accaduto, oltre al grande spavento, e’ un file audio che Pelazza ha deciso di condividere sulla sua pagina Facebook! Con molta probabilita’ il servizio, materiale permettendo, andra’ in onda il 28 aprile.

L’AUDIO DELL’AGGRESSIONE:

Tags: , , , ,