La verità del “caso Pistorius” forse nel suo sangue

redazione 19 febbraio 2013

Un giallo che, in piena regola, s’infittisce sempre di più… con una possibile svolta, stando alle ultime notizie diramate dalla polizia sudafricana che sta ispezionando l’iPad delle modella 29enne. Le voci più insistenti riguardano un messaggio notturno inviato dal rugbista Francois Hougaard alla ragazza, che potrebbe rappresentare la scintilla di un litigio fra l’atleta e la fidanzata. Nel frattempo, oggi verranno officiati – in forma privata – i funerali della modella ed è prevista una nuova udienza del processo per decidere sul rilascio previa cauzione di Pistorius, nei confronti del quale la polizia sudafricana ha già detto che si opporrà. Il corpo della ragazza verrà poi cremato

 La verità del caso Pistorius forse nel suo sangue

LA VERSIONE DEI DIFENSORI – Mentre la difesa continua a sostenere la tesi dell’incidente, versione sostenuta anche dai  familiari di Pistorius: “C’è qualcosa di fondamentalmente sbagliato nella nostra società: costruiamo eroi, che superano immense sfide, solo per poi prenderci la gioia di abbatterli. Voglio dire solo questo. Siamo realistici, non pazzi. Non sarà facile, ma Oscar è più forte della sua giovane età“. La versione argomentata dal collegio di difesa, per il quale sono stati assoldati avvocati di grido, sostiene che l’atleta, dopo aver scambiata Reeva per un ladro, le ha sparato per sbaglio e lei sarebbe fuggita nel bagno; lui successivamente  avrebbe sparato alla porta chiusa a chiave per entrare e l’avrebbe uccisa accidentalmente.

 La verità del caso Pistorius forse nel suo sangue

L’OGGETTO INSANGUINATONella villa dell’omicidio è stata trovata una mazza da cricket con evidenti macchie di sangue. un amico di Pistorius ha raccontato di aver ricevuto, verso le 03.55 di giovedì scorso, una telefonata in cui Oscar gli disse «di averle sparato». Ad aggravare la situazione ci sarebbero anche delle dosi di steroidi vietati per legge, repertate nell’appartamento, insieme ad evidenti tracce di una serata a base di alcol. Attraverso questi elementi si fa sempre più strada uno scenario  preciso: Pistorius potrebbe avere avuto un’esplosione di rabbia, reazione collaterale giustificata dall’uso degli anabolizzanti. Per questo motivo verranno effettuati al più presto esami sul suo sangue.