La CABAU disinibita: il Galatasaray riflette su SNEIJDER

redazione 10 gennaio 2013

Sembrava cosa fatta, finalmente l’Inter aveva trovato il modo di liberarsi di Wesley Sneijder e viceversa, eppure a frenare il passaggio del centrocampista olandese ci si mette una questione… no non di calcio mercato, ma un’imbarazzante faccenda privata…

 La CABAU disinibita: il Galatasaray riflette su SNEIJDER

TROPPA PELLE NUDA - Wes sembrava aver trovato la soluzione a tutti i suoi problemi, sia lavorativi che economici: infatti sembrava essere concluso il passaggio dall’Inter al Galatasaray, che gli avrebbe garantito 6 milioni di euro l’anno più bonus ricchi tanto da fargli raggiungere lo stipendio incassato militando nel club neroazzurro. Soddisfazione completa, anche perchè avrebbe potuto ritornare a sgambettare in campo, visto che si era lamentato di non avere mai la possibilità di dimostrare le sue abilità all’Inter. Peccato però che a frenare la trattativa sia comparso un video di Yolanthe Cabau, la sua bella consorte: si intitola Turkse Chick, risale al 2006 e la cara mogliettina interpreta una disinibita ragazza turca musulmana che non ha problemi a restare senza veli, mentre seduce un ragazzino imbranato e pietrificato dalle sue curve. A coprirla solo uno striminzito completino intimo turchese.

Schermata 2013 01 10 a 13.23.58 La CABAU disinibita: il Galatasaray riflette su SNEIJDER

AFFERMAZIONI SCOMODE - Certo che anche Sneijder ci ha messo del suo: è noto per non brillare quanto a simpatia, ma a far incrinare il rapporto con la squadra turca, ci si sono messe anche alcune affermazioni scomode del centrocampista olandese contro i tifosi turchi in occasione della partita amichevole con l’Olanda disputata lo scorso settembre: “Non credo che tutti e 20mila abbiano le Clubcard Orange per accedere. Lo sappiamo come se li sono procurati quei biglietti, d’altronde hanno inventato loro il mercato nero. Il Galatasaray starà facendo i conti con un possibile dipendente maleducato che si porta al seguito una moglie… troppo calorosa!

Tags: , , , ,