Judoka cubano affetto dalla “Sindrome Tyson”

redazione 2 agosto 2012

Immagine1 Judoka cubano affetto dalla Sindrome Tyson

Oreydi Despaigne ha vissuto un giorno alla Mike Tyson ed è stato eliminato negli ottavi di finale del torneo olimpico della categoria fino a 100 kg. Ha perso per squalifica, contro l’uzbeko Ramziddin Sayidov, reo di aver morso il dito di una mano dell’avversario durante il loro match. La scena è stata curiosa, quasi paradossale perché, dopo aver subito il morso, Sayidov ha fatto una smorfia di dolore e non ha nascosto la propria irritazione mista a sorpresa. Poi si è fermato per mostrare ai giudici il dito malconcio. Il cubano ha cercato di spiegare che si era trattato di un “incidente fortuito” ma, naturalmente, non è stato creduto e la squalifica è stata resa ufficiale. la situazione, anche se meno cruda, ha immediatamente scatenato il ricordo dell’incontro di pugilato datato 1997 fra Mike Tyson ed Evander Holyfield per il mondiale dei pesi massimi; in quella occasione “Iron Mike”, irritato per una testata accidentale dell’avversario, lo morse ad un orecchio, staccandogli un pezzetto di lobo.

Tags: ,