Italia al primo posto per obesità infantile

redazione 22 gennaio 2015

obesità Italia al primo posto per obesità infantile

 

Negli ultimi 7 anni si è ridotto il numero dei bambini, tra gli 8 e i 9 anni, che sono in sovrappeso, ma resta altissimo il livello di obesità infantile nel nostro Paese, tanto che l’Italia è al primo posto in Europa. E’ quanto viene rivelato dal Sistema di sorveglianza “OKkio alla salute”, promosso da ministero della Salute e Ccm (Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie), nell’ambito del programma strategico “Guadagnare salute – Rendere facili le scelte salutari”.

 

Il programma ha lo scopo di raccogliere informazioni sulla variabilità geografica e l’evoluzione nel tempo del peso dei più piccoli, valutand stili alimentari, esercizio fisico e le eventuali iniziative scolastiche che incoraggiano a seguire una sana alimentazione e attività fisica.
Si scopre che l’8% dei bambini salta regolarmente la prima colazione, il 31% invece consuma una colazione non adeguata (in termini di carboidrati e proteine), il 52% mangia una merenda di metà mattina troppo abbondante.

 

Gli stessi genitori ammettono che il 25% dei bambini non consumano quotidianamente frutta e verdura E Il 41% dei propri figli assumono abitualmente bevande zuccherate e gassate.

 

© Social Channel

Tags: ,