Inchioda il marito: “Mi raccontò di aver picchiato Cucchi”

redazione 2 gennaio 2016

cucchi Inchioda il marito: Mi raccontò di aver picchiato Cucchi

Cucchi non trova pace. E la sorella, Ilaria, chiede ancora giustizia dopo le dichiarazioni e le intercettazioni dell’ex moglie del carabiniere Raffaele D’Alessandro, accusato, insieme ad altri, del pestaggio di Stefano Cucchi. “Raccontavi di quanto vi eravate divertiti a picchiare quel drogato di merda”, una frase che per Ilaria non può e non deve rimanere impunita.

La donna racconta tutti i momenti più importanti “Stefano Cucchi? Credevo che fossero esagerazioni di mio marito. Diceva: “Lo abbiamo pestato noi quel tossico…”. Si vantava: lui è sempre stato così nel suo lavoro: “ho fatto questo, ho fatto quello”, “ho avuto una missione importante” e così via. Tra carabinieri fanno così. Poi la radio ha trasmesso un’intercettazione in cui lui stesso parla con gli amici: “Ragazzi ci dobbiamo far dare la sospensione della pena…”. L’ex moglie del carabiniere torna anche sulle intercettazioni che l’hanno vista protagonista: “La mia telefonata con lui ha fatto il giro dei siti. E sapete i commenti? La sua ex — dicono — vuole vendicarsi. Ma con lui ho avuto due figli e ora sono di là che dormono. Ho visto i commenti sui forum online e vi chiedo, se Raffaele finisce in galera cosa ci guadagno io, che vantaggio ne hanno i bambini?”.

“Era l’inizio del 2010 – continua -. Sembrava allora che i colpevoli fossero altri. Lui credeva di averla fatta franca, era compiaciuto. Raffaele aveva 24 anni all’epoca, come me. Era spavaldo, certo, è sempre fuori di sé”.

E adesso racconta di avere paura per sè e soprattutto per i suoi figli.

Tags: , , , , , ,