In Libia ecco come si sono liberati gli ostaggi

redazione 4 marzo 2016

ostaggio In Libia ecco come si sono liberati gli ostaggi

I due italiani ostaggi in Libia, Gino Pollicardo e Filippo Calcagno, si sarebbero liberati da soli, sfondando la porta della casa in cui erano sequestrati da un gruppo affiliato all’Isis. Lo ha riferito il capo del Consiglio municipale di Sabrata,Hussein al Zawadi,spiegando che i miliziani locali sono poi intervenuti in loro aiuto su segnalazione di vicini. Confermando che i due sono “in buone condizioni”, al Zawadi ha detto che nella zona ci sono stati duri scontri tra jihadisti e forze locali di Sabrata.

“Io sono Gino Pollicardo e con il mio collega Filippo Calcagno oggi 5 marzo 2016 siamo liberi e stiamo dicretamente fisicamente, ma psicologicamente devastati. Abbiamo bisogno di tornare urgentemente in Italia”.Questo il messaggio scritto in stampatello su un foglietto di quaderno pubblicato sul Corriere.it insieme ad una foto di Pollicardo e Calcagno con barba e capelli lunghi, mentre parlano al telefono. I due italiani sono nelle mani della polizia locale in “zona sicura”. Presto saranno trasferiti in Italia.

 

Tags: ,