Il Papa lascia il pontificato, commenti di politici e non solo

redazione 11 febbraio 2013

Il Papa Benedetto XVI lasca il pontificato. La decisione è stata resa pubblica poche ore fa dallo stesso Ratzinger durante il concistoro per la canonizzazione dei martiri d’Otranto. Le dimissioni entreranno in vigore dal 28 febbraio. Il conclave per l’elezione di un nuovo papa si terrà a marzo.

large 130211 133221 To110213AP 0633 Il Papa lascia il pontificato, commenti di politici e non solo

LE DIMISSIONI - “Dopo aver ripetutamente esaminato la mia coscienza davanti a Dio sono pervenuto alla certezza che le mie forze, per l’età avanzata, non sono più adatte per esercitare in modo adeguato il ministero petrino. Sono ben consapevole che questo ministero, per la sua essenza spirituale, deve essere compiuto non solo con le opere e con le parole, ma non meno soffrendo e pregando” queste sono le esatte parole pronunciate dal Papa per rendere pubblica la decisione di lasciare guida della religione cristiano-cattolica.

QUALCUNO NE AVEVA PARLATO – Un evento storico che non si ripeteva da secoli, ma del quale qualcuno aveva già avuto sentore. Nonostante le smentite arrivate proprio da parte dell’entourage del Papa, Antonio Socci sul quotidiano Libero, già nell’estate del 2011 aveva parlato della possibilità che il Papa si dimettesse allo scoccare dei suoi 85 anni (ossia proprio nell’aprile 2013). Ma qualche sporadica avvisaglia non ha certo preparato alla notizia che ora sta travolgendo il mondo.

REAZIONI DEI POLITICI - Tempestivi i commenti dei politici di tutto il mondo: “Altamente rispettabile” commenta Holleande, “Il governo tedesco reagisce con emozione e turbamento” riferisce il portavoce dell’esecutivo di Berlino. “Gesto di grande coraggio” è invece il pensiero del presidente Napolitano, al quale seguono le immancabili dichiarazioni dei politici italiani di Alfano: “Esprimo i sentimenti più profondi di gratitudine per ciò che ha fatto con il suo magistero e per quanto continuerà a fare”, Bersani: “papa Benedetto XVI è un grande teologo, e il suo è un gesto di impostazione, di novità per il futuro”, Ingroia: “È un atto di responsabilità che va rispettato”, Formigoni: “Grande dolore”.

COMMENTI DALLA RETE - Ma a parlarne non ci sono solo figure pubbliche. La gente comune tramite i social scrive i suo personale commento alla storia. Irriverenza e sarcasmo, sono il naturale ingrediente sul quale il popolo web costruisce la sua forza: “Se la rottamano io voglio la papamobile e la porto a Pimp my ride”, “Finalmente! Adesso c’è una carica in più per cui si potrebbe candidare mr B.”, “Il Papa lascia vacante il seggio di Pietro per convolare a nozze con Padre Georg a Parigi”.

 

 

 

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,