Il lato “selvaggio” di Mia Bag

redazione 7 settembre 2012

2 Il lato selvaggio di Mia Bag

Le borse Mia Bag rappresentano, senza dubbio, una delle idee più ironiche, spiritose ed al contempo eleganti di questi ultimi mesi, un prodotto a suo modo informale che ha saputo, però, ritagliarsi un posto preciso al braccio di moltissima gente “che conta”. La festa di ieri presso lo store Tombolini – inserita nella Vogue Fashion’s Night di ieri a Milano – in occasione del lancio della nuova collezione, ha visto come protagonista la sempre più sexy Selvaggia Lucarelli, blogger di comprovata qualità e fascinosa donna di società, sempre adatta in ogni contesto, in perfetto equilibrio – su tacchi imperiosi – tra sagacia giornalistica e potere seduttivo. Pensate che questa sia una “sviolinata”?!? Ebbene sì, avete ragione! Selvaggia ci piace, ci piace davvero tanto, dai piedi (elemento caro alle frange fetish della redazione, impreziositi ieri sera da scarpe mozzafiato, che farebbero la gioia di ogni retifista degno di questo nome) alla testa! Una serata che ha visto la partecipazione, tra i numerosi vip chiamati a raccolta dalle creazioni di Monica Bianco, anche di Marta Marzotto, animatrice di salotti, stilista, apprezzata disegnatrice di gioielli, una sorta di “Dama” dei bei tempi andati che ha saputo, con un’autoironia davvero rara tra il mondo dei personaggi famosi, rimanere sempre una figura unica ed irripetibile.

Mia Bag ha utilizzato, come elemento di punta dei nuovi modelli, la chiacchieratissima “farfallina” che giù fu di Belen, depositata come marchio da Mirko Scarcella e Armando Limone, animatori mediatici tra i più attivi nel mondo dello spettacolo. La liaison tra i due marchi è un chiaro esempio di come il mondo del gossip possa far convivere in modo efficace il glamour e il buon gusto.

31 Il lato selvaggio di Mia Bag

555 Il lato selvaggio di Mia Bag

Tags: , ,