I turchi abbattono jet russo. Putin: “Una pugnalata alle spalle”. Il video

redazione 24 novembre 2015

putin1 I turchi abbattono jet russo. Putin: Una pugnalata alle spalle. Il video

Un jet militare russo Su-24 è stato abbattuto intorno alle 9:20 di stamani (le 8:20 in Italia) dalla Turchia al confine con la Siria in un incidente che il Cremlino ha definito “molto serio”.

“E’ stata una pugnalata alle spalle da parte dei complici del terrorismo“. Così il presidente russo Vladimir Putin commenta l’abbattimento.

“Quanto accaduto – ha aggiunto Putin - avrà conseguenze tragiche nei rapporti tra Russia e Turchia”. E ancora: è un “evento che va oltre i limiti dell’ordinaria lotta contro il terrorismo”. I due piloti del jet russo abbattuto dalla Turchia si sono lanciati col paracadute e da terra un gruppo di ribelli siriani ha aperto il fuoco contro di loro.

Secondo i media, uno dei piloti sarebbe morto e l’altro sarebbe stato catturato dai ribelli turcomanni. Secondo l’esercito di Ankara sono stati due caccia F-16 a colpire il jet, che aveva violato lo spazio aereo turco nel distretto di Yayladag, nella provincia sudorientale di Hatay, e l’abbattimento è avvenuto solo dopo che il velivolo aveva ignorato 10 avvertimenti nell’arco di 5 minuti, in base alle regole d’ingaggio.

Il ministero della Difesa russo ha confermato l’abbattimento, nega però lo sconfinamento e sostiene che il jet sia stato colpito dall’artiglieria terrestre. L’aereo colpito volava a seimila metri d’altezza ed è precipitato in territorio siriano nei pressi del villaggio di Yamadi, nella zona di Latakia, dove da alcuni giorni è in corso un’offensiva di jet russi e dell’esercito siriano di Bashar al Assad.

Alla vigilia dell’attacco al jet militare russo abbattuto dalla Turchia al confine con la Siria, Ankara aveva inviato una lettera ufficiale al presidente del Consiglio di Sicurezza dell’ Onu e al segretario generale Ban KiMoon nella quale condannava i raid di Mosca a ridosso del confine, in particolare quelli condotti con le bombe a grappolo. “Questi attacchi -si legge nella missiva- hanno causato enormi perdite tra i civili. Convocata d’urgenza una riunione straordinaria della Nato.

 

Tags: , , , , ,