Grillo parla di immigrazione: “Accogliamo profughi, non clandestini”

redazione 21 ottobre 2014

grillo7 Grillo parla di immigrazione: Accogliamo profughi, non clandestini

Chiunque entri in Italia deve essere riconosciuto, va identificato e accolto, i clandestini invece devono essere rispediti a casa: sono queste le parole che scrive Beppe Grillo sul blog, parole che tuonano in merito a un argomento che fa sempre molto discutere nel nostro Paese:

“Chi entra in Italia sia sottoposto a visita medica obbligatoria all’ingresso per tutelare la salute sua e degli italiani”.

L’emigrazione, che lo si voglia o no, resta una di quelle tematiche da affrontare e chiarire e non da etichettare con un tabù della società.

 

“In questi mesi qualcosa è cambiato sul tema immigrazione: Isis sta producendo flussi migratori insostenibili, negli ultimi mesi sono arrivati in centomila, e in futuro con l’espandersi della guerra, la situazione peggiorerà; Ebola sta penetrando in Europa, è solo questione di tempo perché in Italia ci siano i primi casi. Nel frattempo i partiti si stanno baloccando fra razzismo e buonismo un tanto al chilo, ma sempre sulle spalle delle fasce più deboli della popolazione, il tutto per un pugno di voti”.

Il leader del Movimento 5 Stelle spiega anche che il trattato di Dublino, firmato dalla coalizione di centrodestra, va disdetto: secondo tale trattato infatti un profugo che arriva in un Paese “x” non può più uscirne per essere accolto altrove.

 

© Social Channel

Tags: ,