GRILLO e BERSANI, cantate che vi passa

redazione 18 gennaio 2013

In questa sanguinosa guerra per governare l’Italia mancava qualcosa… certo non gli scontri titanici o gli attori da standing ovation, ma la gente a casa e per le strade era smarrita, come poteva far sentire al proprio eroe tutto il calore ed il sostegno per affrontare insieme le dure battaglie? Come se non unendo le voci in un unico grande “inno”?

NUOVI INNI - Sedetevi comodi ed appoggiatevi allo schienale Beppe Grillo e Pier Luigi Bersani hanno scelto le canzoni ufficiali dei loro partiti.

MOVIMENTO 5 STELLE - L’ex comico non vuole proprio smettere di far ridere. L’urlo della Rete, opera di Leonardo Metalli e Raffaello Di Pietro, si divincola senza meta fra patriottismo qualunquista (i salsa incazzata) e balletti trash all’altezza del Pulcino Pio. Una manna dal cielo per i grillini, una condanna ingiusta per il resto degli italiani

 

PD - Bersani, meno avventuriero del Roberto Da Crema, opta per Inno di Gianna Nannini. Canzone graziosa per carità, ma che c’entra?…!

 

PDL - Per par condicio, e per una sana punta di sadismo, vi riproponiamo anche l’inno ufficiale del Pdl. Scritto dallo stesso ex presidente del Consiglio dei ministri con l’aiuto di Mariarosaria Rossi e Danilo Mariani, Gente della Libertà vanta sonorità già apprezzate nelle sigle dei villaggi vacanza e nell’ultima hit dell’oratorio feriale di Madonna Regina. Da brividi.

 

TOP OF THE POP - Ma nulla, al di là dei credo politici, potrà mai eguagliare la mitica Menomale che Silvio c’è! Da far gelare il sangue.

P.S.: Notare nel video Francesca Pascale (sulle scalinate). L’attuale fidanzatina di Berlusconi era già parte attiva nella lotta contro il comunismo nel 2008, che first lady modello…