Gravidanza reale: nausee per KATE MIDDLETON e morte “atipica”…

redazione 10 dicembre 2012

Getty 120412 KateMiddleton94 Gravidanza reale: nausee per KATE MIDDLETON e morte atipica...

NAUSEE CONTINUE – William non vede l’ora di essere padre. Vuole avere la possibilità di dare al suo erede la famiglia che lui non ha mai avuto. È pronto a tutto, anche a cambiare i pannolini. È un uomo moderno, hanno fatto sapere fonti ufficiali. Intanto, la gravidanza della duchessa di Cambridge procede, anche se con qualche piccolo problemino di… nausee. Non dovrebbero chiamarle nausee mattutine, perché vanno avanti tutto il giorno e tutta la notte, ha detto William in occasione di un evento di beneficienza tenutosi alla Royal Albert Hall a Londra. Si preannuncia un periodo di riposo per la futura mamma, che si è vista annullare svariati impegni per non rischiare spiacevoli inconvenienti. Dopo il ricovero al King Edward Hospital proprio in seguito ad una forma acuta di nausee dovuta alla gravidanza, Kate dovrà adesso restare per un po’ a Kensington Palace. A farle costantemente visita sono tutti i familiari, in primis il marito, che per starle accanto ha persino rinunciato nei giorni scorsi a presenziare ad un evento pubblico. Da adesso in poi, però, la famiglia reale non ha intenzione di divulgare più alcuna notizia sullo stato di salute di Kate, per tutelare il suo privato. Direttamente da un portavoce si è appreso, infatti, che: È noto a tutti che l’hyperemesis gravidarum (la patologia di cui soffre la Middleton, ndr.) è frequente. Fino a nuovo ordine, per garantire alla duchessa il rispetto della privacy durante la gravidanza, non vi daremo più aggiornamenti sul suo stato di salute o sui controlli di routine.

DECESSO SOSPETTO – Ma è un’altra questione a tenere banco in questi giorni, ovvero la misteriosa morte di Jacintha Saldanha, centralinista del King Edward Hospital che ricevette e passò ad altro personale dell’ospedale la telefonata dei due dj della radio australiana, una dei quali ha dichiarato di essere la regina Elisabetta II e l’altro il principe Carlo. Secondo la ricostruzione del sito d’informazione news.sky.com, la polizia sarebbe stata chiamata intorno alle 9.35 del 7 dicembre per una donna trovata priva di conoscenza in Weymouth Street. I paramedici hanno tentato di rianimarla, ma invano, ed è stata dichiarata morta sul posto dal London Ambulance Service. Sposata e madre di due bambini, è stata trovata morta in un appartamento del centro di Londra e subito si è pensato potesse trattarsi di “questa” centralinista. L’infermiera lavorava da quattro anni all’interno dell’ospedale. Immediata la nota del direttore generale della clinica, John Lofthouse: Siamo tutti scioccati dalla perdita di una collega molto amata e benvoluta. Ed il cordoglio è arrivato subito anche dalla residenza reale londinese: Il duca e la duchessa di Cambridge esprimono profonda tristezza nell’apprendere della morte di Jacintha Saldanha, ha diffuso un comunicato ufficiale. Ha espresso le proprie condoglianze anche il primo ministro australiano, Julia Gillard (capo del governo nel Paese il cui capo di Stato è formalmente la regina Elisabetta II), il quale ha definito quanto accaduto Una terribile tragedia. I nostri pensieri vanno in questo momento alla famiglia e ai cari di Jacintha Saldanha. Ma com’è morta davvero Jacintha? La causa del decesso non è ancora stata confermata. Suicidio, morte accidentale o forse omicidio? Gli accertamenti sono ancora in corso, anche se la Polizia ha riferito che la morte della Saldanha non è al momento considerata morte sospetta, rafforzando così l’ipotesi del suicidio. Ma è bene non dare mai nulla per scontato e soprattutto… non fidarsi mai troppo delle comunicazioni ufficiali Sotto shock per quanto accaduto sono, ovviamente, anche i due speaker radiofonici australiani, Michael Christian e Mel Greig, autori dello scherzo telefonico al King Edward Hospital di Londra, che si sospetta essere la causa che avrebbe portato al suicidio la donna che per prima ha risposto alla finta telefonata, facendo si che venissero diffuse comunicazioni riservate sullo stato di salute della duchessa. Di emittenti che mandano in onda programmi irriverenti, anche piuttosto “forti”, ce ne sono tanti al mondo, e soprattutto negli anni abbiamo assistito a scherzi radiofonici ben più “pesanti” di questo. Ma a seguito della morte di Jacintha, nonché di una serie di polemiche ed accuse ai danni della trasmissione australiana in questione, la 2D FM, l’authority australiana per i media (l’Acma) aprirà un’inchiesta per fare chiarezza sulle circostanze attorno alla messa in onda della finta telefonata al King Edward Hospital di Londra dove era ricoverata Kate Middleton. Intanto, il programma che ha trasmesso lo scherzo telefonico è stato sospeso ed i due dj non torneranno in onda fino ad ulteriori comunicazioni.

Tags: , , , , , , , , , , , , , ,