Gli imbarazzanti costi del World Economic Forum

redazione 25 gennaio 2013

Un evento di importanza mondiale, tante facce note pronte a confrontarsi, gli uomini più potenti del mondo: questo e molto altro a Davos dove di economia si parla e… si sparla.

235 Gli imbarazzanti costi del World Economic Forum

LA DENUNCIA DI LONDRA - Uno spasso a Davos, innevato comune sulle Alpi Svizzere: tutti lì, gli uomini che potrebbero fare tremare la terra, tutti radunati in occasione del World Economic Forum. Tema della reunion, ovviamente, la questione economica affrontata a livello internazionale: e si parla anche di costi pratici, proprio legati alla manifestazione: ieri è stato il sindaco di Londra Boris Johnson a puntualizzare sugli enormi sprechi con una frase tagliente: “È una costellazione di ego coinvolti in un’orgia di adulazione”. Viva la sincerità, per lo meno ha accantonato l’ipocrisia. Nessuno infatti è mancato all’evento, all’appello hanno risposto tutte le imprese da sempre associate, per discutere un nuovo quadro per le politiche sul clima.

324 Gli imbarazzanti costi del World Economic Forum

COSTI IMBARAZZANTI - Giusto per essere puntigliosi fino a sfiorare la precisione maniacale, è stato stilato il profilo dell’uomo medio davoniano: 71 mila dollari solo per accedere al congresso e 156 mila per avere l’opportunità di partecipare alle delicate “discussioni private”. C’è chi da solo proprio non vuole andare e così, per paura di sentire nostalgia dell’amata, si porta appresso anche l’adorata moglie, arrivando a sfiorare i 301 mila dollari per quattro giorni di chiacchiere. Se siete dei manager particolarmente facoltosi e impegnati, giustamente non potete sobbarcarvi tutto il lavoro, perciò avrete bisogno di circondarvi di assistenti e portaborse: per cinque posti prenotati si spendono 670 mila dollari a cui aggiungere poi le spese per l’alloggio negli hotel più prestigiosi – mica potranno soggiornare in una pensione – i voli privati – un passaggio in elicottero da Zurigo costa 3.400 euro – e per i party. Già, perchè dopo esseresi spremuti le meningi per far quadrare i bilanci mondiali, dovranno pur concedersi dei momenti di svago: feste esclusive organizzate per l’occasione, come quella di Google che ammonta a circa 100 mila dollari.

IL BILANCIO DI DAVOS - Quest’anno è stato calcolato che il giro d’affari di mezza settimana trascorsa si aggira intorno ai 185 milioni di dollari: tutto per rendere piacevole il soggiorno di 50 capi di stato e almeno 2.600 manager.

Tags: , , ,